RIALZIAMO LA TESTA

 

A.S.D.  AIVIO CATANZARO  1  −  A.C.  ACQUAPPESA 2

FORMAZIONE AIVIO CATANZARO : 1 SCARFONE Lorenzo, 2 GIGLIOTTI Domenicoo, 3 TOTO Francesco, 4 PARISE Luca, 5 ARABIA Stefano, 6  MASTRANGELO Luca, 7 COSTA Antonio, 8 MASCIARI Carlo, 9 LONGO Giuseppe, 10 MAURO Matteo, 11 TRAPASSO Tommaso

IN PANCHINA : 12 COSTANTINO Vittorio, 13 SCERBO Luca, 14 LEONE Daniele, 15 NOCITA Mattia, 16 SCUMACE Luigi Maria, 17 GUARNIERI Matteo, 18 RIZZUTO Francesco

FORMAZIONE AC ACQUAPPESA : 1 TRIPICCHIO Lorenzo, 2 PALERMO Domenico, 3 LAROTONDA Francesco, 4 LUCCHESE Antonio, 5 OCCHIUZZI Marco, 6 CONDINO Lorenzo, 7 ANDREOLI Francesco, 8 NATALE Francesco, 9 PALETTA Francesco, 10 PATERA Fabio, 11 SBARRA Marco

IN PANCHINA : 14 SCIAMMARELLA Lorenzo

SOSTITUZIONI AIVIO : al 18 minuto del 2° tempo esce Gigliotti entra Guarnieri, al 27 minuto del 2° tempo esce Trapasso entra Nocita, al 32 minuto del 2° tempo esce Parise entra Rizzuto, al 33 minuto del 2° tempo esce Mauro entra Leone

MARCATORI : al 29 minuto del 1° tempo Longo (rig.), al 40 minuto del 1° tempo Patera, al 15 minuto del 2° tempo Sbarra

 

Cronaca : Poteva e doveva essere la partita del rilancio e, invece, siamo qui a commentare un’altra sconfitta, certamente inaspettata ma, per certi versi, meritata. Come era accaduto la settimana precedente a Grimaldi, con il Savuto, i  ragazzi di mister Gemelli sbagliano l’approccio alla gara e si fanno superare, in casa, da una volitiva Acquappesa. A dire il vero la partita si era incanalata sul giusto binario tanto che, al 29 minuto del 1° tempo, la squadra giallorossa si portava in vantaggio con Longo abile a trasformare, con un preciso e forte tiro a fil di palo, il rigore decretato dall’arbitro per un fallo in area su Trapasso.  Poi accade ciò che non ti aspetti, i ragazzi smettono di giocare come è loro solito fare, forse perchè appagati dal risultato, gli ospiti approfittano del calo di tensione e con Patera, allo scadere del 1° tempo,  trovano la rete del pareggio su punizione e, 15 minuti dopo, raddoppiano sempre sugli sviluppi di un calcio di punizione con Sbarra lesto a deviare in rete un pallone vagante in area di rigore. Il risultato della gara non cambia nonostante le sostituzioni effettuate da mister Gemelli che, a fine gara, giustamente, rimprovera i propri ragazzi per il brutto approccio alla partita. Occorre, al più presto, cambiare registro e mentalità per evitare che si vanifichi quanto di buono fatto finora e per riconquistare la seconda posizione in classifica  che non è poi una chimera.

Lascia un commento