ACROPOLIS CUP – ESORDIO VITTORIOSO PER L’A.I.V.I.O. CATANZARO

A.I.V.I.O. CATANZARO – AGROPOLI 3-1

AIVIO CATANZARO: Lupica, Capicotto, Costa, Polia, Terracciano, Masciari, Rania, Tomaselli, Morello, Mauro M., Caridi. In panchina: Colicchia, Toto, Leone, Galati, Gallo, Mauro G., Trapasso, Lagonia, Rizzuto. All.: Scarpino

AGROPOLI: Bailotti, Danido, Tenga, Inverso, Balone, Giacco, Carcinelli, Guadagno, Piscopo, Crisci, Lanzillotti. In panchina: Schiavo, Vaccaro, De Florio, Rizzo Marciano, Chinelli. All.: Vacca

MARCATORI: 3’ pt Mauro M., 8’ pt Morello, 9’ pt Crisci (AG), 17’ st Lagonia

Esordio vittorioso per gli Allievi dell’Aivio Catanzaro all’Acropolis Cup. I giallorossi hanno infatti domato per 3-1 i padroni di casa dell’Agropoli al termine di un match mai in discussione. Una grande prestazione per i ragazzi di mister Scarpino, che hanno messo in mostra un impianto di gioco efficace, grazie al gran lavoro a centrocampo di Matteo Mauro e Caridi, e soprattutto fatto intravedere netti miglioramenti in difesa, tallone d’Achille nel campionato appena concluso, senza contare l’ottimo apporto delle riserve.

I catanzaresi partivano subito col botto: già al 3’ era Matteo Mauro dalla distanza a siglare l’1-0, mentre dopo soli 5’ Morello raddoppiava con un perfetto diagonale da posizione defilata. Ma alla ripresa del gioco il campano Crisci pescava il jolly da centrocampo, infilando Lupica per un gol da cineteca. L’Aivio Catanzaro non si scomponeva, ma continuava a mantenere saldamente il pallino del gioco, esibendo scambi veloci a centrocampo e sfiorando più volte il 3-1, che comunque arrivava al 17’ del secondo tempo con una zampata in piena area di rigore del neo entrato Lagonia.

Primi tre punti nel girone B quindi per i giallorossi, che oggi saranno attesi  dalla doppia sfida alle 8,30 presso il campo Guariglia contro il Casalvieri e alle 16,30 contro l’Airola al Torre. Due gare fondamentali, le prossime per l’Aivio, per cercare di proseguire in questa importante competizione. Di certo il primo incontro ha dato segnali positivi che fanno ben sperare per il futuro. Bisognerà solo vedere se il fatto di dover giocare due gare a distanza di poche ore inciderà sulla tenuta fisica e mentale della compagine giallorossa.

Pier Santo Gallo

(articolo tratto da Calabria Ora del 22/04/2011)

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *