TRIPLETTA DI RANIA: IMPRESA DELL’A.I.V.I.O. CATANZARO SUL C.S.P.R. ’94!

A.S.D. A.I.V.I.O. CATANZARO – C.S.P.R. 94  3-2

A.S.D. A.I.V.I.O.: Lupica, Galati, Longo, Polia, Cristiano, Masciari, Garouan, Mauro, Rania, Caridi, Lagonia. In panchina: Colicchia, Dolce, Rizzuto, Toto, Giordano, Costa.  All.: Scarpino

C.S.P.R. 94: Cherin, Politi, Macrì, Cuscunà, Curiace, Lucà, Rescigno, Mullacè, Figliomeni, Acquino, Scrivo. In panchina: Bumbuca, Giuffrida, Ieritano, Oppedisano, Albanese, Femia, Morabito. All.: Albanese

ARBITRO: Vergata di Catanzaro

MARCATORI: 30′ pt  Rania (rig.) (A), 32′ pt Cuscunà (C), 6′ st Rania (A), 17′ st  Rania (A), 40′ st Albanese (C)

NOTE: ammoniti Curiace, Lucà e Scrivo (C). Recupero: 0’ pt – 4’ st

Prova d’orgoglio degli Allievi Regionali di Scarpino, che con il cuore ottengono la seconda vittoria stagionale ai danni del forte CSPR 94′, giunto a Catanzaro con l’intento di portare a casa l’intera posta in palio. Sugli scudi Rania, autore di una splendida tripletta.

Dopo il fischio d’inizio delle ostilità da parte del signor Vergata già al 5′ la punizione di Rania impegna l’estremo difensore ospite. Al 12′ assolo di Garouan che salta in velocità due avversari, ma spreca malamente, calciando il pallone distante dalla porta reggina. Al 15′ dubbio calcio di punizione dal limite battuto da Rescignò e parato con sicurezza da Lupica. Al 26′ pericoloso Resignano, che entra in area di rigore e chiama Lupica ad una tempestiva uscita. Momento positivo per gli ospiti, ma al 30’ l’A.I.V.I.O. passa: tiro dal limite dell’area di Lagonia, Curiace tocca con le mani e conseguenti rigore e ammonizione. Dal dischetto Rania spiazza Cherin. Rabbiosa la reazione del CSPR, che dopo appena 2’ pareggia: su una punizione calciata dalla destra da Mullacè, Cuscanà s’infila tra i difensori giallorossi e di testa batte Lupica. Al 34′ nuovo sussulto dei catanzaresi: lancio per Garouan,  che entra in area, ma calcia debolmente, con Cherin che neutralizza senza problemi.

Nella ripresa, subito pericolosi gli ospiti: discesa sulla destra di Rescignano che sferra un gran tiro da limite che prende in pieno la traversa a portiere battuto. Pochi minuti dopo altro legno per il CSPR in mischia. Gol sbagliati-gol subito. Al 6’ infatti  show di Rania, che si beve in dribbling stretto due avversari, entra con palla al piede in area e batte inesorabilmente Cherin. Al 14′ Politi serve Figliomeni, il cui colpo di testa finisce di poco alto sopra la traversa.  Al 17′ fallo su Caridi e punizione, da posizione defilata (quasi una sorta di corner corto), battuta da Rania, che s’inventa una traiettoria imprendibile per l’estremo difensore ospite. 3-1 e A.I.V.I.O. che accarezza il sogno dell’impresa. Al 25′ l’arbitro si vede costretto ad allontanare dal terreno di gioco un dirigente ospite, reo di aver dissentito una sua decisione. Al 33′  grande giocata di Figliomeni, che entra in area di rigore  e batte a rete, ma trova pronto Lupica. Al 40′ il CSPR riapre i giochi: su un traversone proveniente dalla destra va in rete Albanese, con l’azione che è però viziata da un netto fallo di mano dello stesso.

Senza particolari patemi i restanti minuti, con l’A.I.V.I.O. che conquista meritatamente altri tre punti e prosegue con tanto entusiasmo il suo sicuramente positivo inizio campionato.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *